Monumento ai caduti

 

Al centro della piazza, sul lato destro, è il monumento dedicato ai Caduti della Prima e della Seconda Guerra Mondiale.
L’opera si compone di una base a piramide in travertino che sostiene un blocco rettangolare levigato, coronato da un ulteriore blocco, lasciato grezzo a ricordo delle montagne alpine. Sul fronte della pietra centrale è incastonato un bassorilievo in bronzo, con due figure fluttuanti e le date XCMXV-MCMXVIII. In alto poggia un soldato ben modellato, con fucile ed elmetto. Il milite ricorda la statua realizzata nel 1923 da Bruno Boari per il comune di Cattolica, poi fusa per scopi bellici.

Il monumento, realizzato nel 1925, è attribuito a Torquato Tamagnini.
Dopo il secondo conflitto mondiale, alla base del monumento, fu posta la lapide dedicata ai nuovi Caduti.

 

 

 

 

 

ISCRIZIONI:

fronte, al centro: SAN GIOVANNI IN MARIGNANO/ AI SUOI CADUTI PER LA GRANDEZZA D’ITALIA

fronte, nel bassorilievo: MCMXV – MCMXVIII

fronte, ai piedi del monumento: MCMXL   MCMXLV/ MORTI IN COMBATTIMENTO (segue elenco di 11 nomi) MORTI PER MALATTIA (segue elenco di 11 nomi) DISPERSI (segue elenco di 10 nomi)/ MORTI IN A. O. I. (segue 1 nome)

lato destro: MORTI PER MALATTIA/ (elenco di 32 nomi su due colonne)

retro: DISPERSI/ (elenco di 12 nomi)/ MORTI IN LIBIA/ (elenco di 2 nomi)

lato sinistro: MORTI IN COMBATTIMENTO/ (elenco di 28 nomi)