Locus Locorum: viaggio mirabolante attraverso il Luogo dei Luoghi

Viaggio mirabolante attraverso il Luogo dei Luoghi

per conoscere i mille volti della strega

Da millenni le streghe sono tra noi, sotto le più svariate forme umane ed animali. Sono coloro che tutto sanno degli elementi e coloro che tutto possono. Quest’anno Proloco  propone agli impavidi pellegrini della Notte delle Streghe un itinerario nel Locus Locorum, il luogo dei luoghi, per conoscere tutti gli aspetti sotto cui si celano le streghe. Il viaggio è da sempre da intendersi  come esperienza di nuove ed antiche culture che ci permetta di conoscere meglio noi stessi, i nostri limiti e di superarli entrando in una nuova dimensione. Una dimensione reale, fisica, oppure magica o ancora onirica. Attraversando il Locus Locorum il viaggiatore potrà scegliere con quale di queste confrontarsi e quale strega sfidare,  imitare o consultare.

Come ogni itinerario magico che si rispetti,  anche quello proposto da Proloco, prevede sorprese, creature ed oggetti prodigiosi, elisir, pozioni e segreti.

Nell’Antro delle Divinazioni, è  offerta al viandante la possibilità di apprendere ciò che lo aspetta utilizzando i più svariati oracoli. Avrà inoltre, tra le altre attività, l’opportunità di osservare i luoghi delle streghe e le proiezioni astronomiche.

Attraversando il Bivacco degli Stregoni, invece, si potranno conoscere elisir e pozioni, alchimie e trasformazioni, magie e suggestioni… ed ai più temerari potranno essere svelati i segreti delle arti stregonesche. Qui reale e irreale si fondono, fermando il tempo e lo spazio del mondo umano ed animale. Qui creature magiche dormono un sonno profondo facendovi entrare nei loro sogni ed illudendovi siano i vostri.

Oltre, la Radura Magica è popolata da esseri affascinanti che si alternano regalando ogni sera uno spettacolo diverso: trasformazioni, apparizioni, riti e animali simbolici aspettano il viandante.

Infine nel Villaggio degli Stregoni, prove sportive, giochi e laboratori danno la possibilità di cimentarsi in abilità varie saggiando la parte più fisica di noi stessi.

Ovunque durante questo viaggio il viandante potrà riposare e rifocillare il proprio corpo, contenitore di tutte le esperienze compresa quella della degustazione che ovviamente nel Locus Locurum non potrà che essere un’esperienza magica.